Divani

Come pulire il divano

0

Spesso si rimanda la pulizia del divano per pigrizia, ma con i nostri consigli, diventerà un gioco da ragazzi (o quasi).
Importante: pochi gesti di manutenzione ordinaria ma frequenti.
Siamo abituati a usare il divano come meta finale dopo una lunga di giornata di lavoro, per rilassarsi, e magari guardare un bel film  o la partita preferita in compagnia di sandwich/popcorn/merendine/piattino in bilico.
Relax meritato, si capisce. Ma fonte di briciole e/o macchie indefinite che non sappiamo più come togliere.

Otto trucchi per la pulizia del divano

  1. La prima cosa da fare è ripulire il divano da polvere e briciole usando l’aspirapolvere con l’apposito attrezzo, stando attenti a passarlo in ogni angolo e fessura;
  2. nel caso fosse sfoderabile, rimuovere attentamente il tessuto;
  3. osservare l’etichetta che indica il tipo di materiale di rivestimento, ed agire di conseguenza. Se è indicato sull’etichetta il lavaggio a secco, andare in tintoria, ed evitate gli esperimenti di lavaggio casalingo!
  4. Nel caso di divano in tessuto, abbiamo due opzioni: schiuma secca (reperibile presso i negozi specializzati) per tessuti robusti, e sapone in polvere per i tessuti delicati;
  5. Nel caso di un divano non sfoderabile potete provare una ricetta casalinga sempre d’effetto: miscelare un litro d’acqua con un bicchiere d’aceto bianco e qualche goccia di essenza di eucalipto. Oltre al lavaggio assicura una corretta disinfezione.
  6. Macchie? Sapone umido di Marsiglia per 20 minuti, poi risciacquare.
  7. Divani in pelle: potete usare il latte detergente, o in caso di macchie difficili, lo sgrassatore che usate in cucina;
  8. Divani in cuoio: usare latte freddo, aspettare che si asciughi, poi lucidare con un panno in lana.
Share This Post:
Abbonamento a RSS - Divani